Editoriale

Il Cartello è lo strumento che Lacan ha inventato per l’elaborazione – teorica e clinica – nella sua Scuola: in numero ridotto, con un tempo limitato, e ognuno mettendoci del proprio, ovvero il proprio non-sapere e la propria apertura alle sorprese che l’incontro con l’altro permette, nella lettura dei testi Leggi tutto…

Imperfezione vintage

Emanuela D’Alessandro L’anno scorso un collega, membro della Scuola, mi propose il lavoro per la riedizione digitale di Appunti. Conoscevo la rivista, ma non ero al corrente del tesoro di volumi cartacei ai quali non avrei mai avuto accesso poiché, quando questi circolavano, non era ancora avvenuto il mio incontro Leggi tutto…

Osservazioni sui cartelli

Marco Focchi1Testo pubblicato su Appunti Anno 1 – Numero 0 Luglio 1992 Gruppo Italiano della Scuola Europea di Psicoanalisi. Ci siamo mai chiesti perché i cartelli si chiamano cartelli? Perché bisogna pur riconoscere che è un modo ben singolare di denominare un gruppo il cui obbiettivo fondamentale è la produzione Leggi tutto…